Scherma e disabilità: un nuovo progetto che favorisce l’inclusione sociale

Sviluppare le proprie potenzialità con un progetto ludico che si avvale della disciplina della scherma? Adesso si può, grazie all’ADS Giulio Verne Scherma.

Nell’ambito di un progetto finalizzato,  l’ASD Giulio Verne Scherma offre, a persona con Malattia Rara la possibilità di partecipare a un corso di scherma con preparazione atletica e lezioni individuali e di gruppo, presso la propria palestra situata nel IX Municipio tra il Torrino nord e Tordivalle. Il corso si svolgerà, previo accordo con i responsabili della struttura, preferibilmente nei giorni di martedì e giovedì negli orari di apertura della sala d’armi, dalle 17.00 alle 19.00. Sarà cura della ASD Verne assicurare la massima flessibilità in relazione alle esigenze delle famiglie e delle persone coinvolte.

Il progetto, in collaborazione con ProSolidar, è teso a favorire l’inclusione sociale, di individui affetti da difficoltà intellettive, relazionali e ragazzi down in un contesto ludico, utilizzare le peculiarità della disciplina scherma per implementare alcune capacità dei bambini autistici, e infine, dare la possibilità ai bambini più motivati di praticare attività sportiva a livello agonistico.

L’obiettivo specifico è quello di migliorare le loro abilità cognitive; sviluppare e potenziare, le competenze espressive, comunicative e relazionali; Cercare di migliorare la loro comunicazione in modo assertivo; aumentare la qualità degli spazi relazionali condivisi; sviluppare, attraverso l’imitazione, competenze e strategie di coping per la realizzazione degli obiettivi. Consolidare l’autostima, rafforzare l’abilità di percezione dell’altro e di prestare attenzione al fine di leggere i movimenti dell’avversario. Comprenderne gli stati d’animo e a distinguere i movimenti potenzialmente minacciosi.

Gli interessati sono invitati a presentare la propria candidatura a comunicazione@uniamo.org per essere ricontattati per un colloquio.

2019-12-18T10:31:35+00:00 Da Uniamo|