Perché il P.D.T.A. per un malato raro non può essere nazionale: Corso HTA per il processo del PTDA.

health tecnology.jpgAppuntamento a Bari il 21 ottobre 2017 e a Genova il 18 e 19 novembre 2017 per il progetto informativo/formativo sull'HTA per il processo costruttivo partecipativo dei PDTA, promosso da UNIAMO F.I.M.R. onlus e realizzato da U.G.I.S. Uniamo Goldin Impresa Sociale grazie al contributo di Chiesi Farmaceutica.

Una importante azione definita in conferenza Stato-Regioni già nel 2010 è l'elaborazione di P.D.T.A. almeno per gruppi di Malattie Rare sia a livello regionale, sia aziendali per poi scendere nell'applicabilità personalizzata con i PAI Piani Assistenziali Individuali.

Azione ripresa nel P.N.M.R. Piano Nazionale Malattie Rare 2013-2016 dove viene specificato che i PDTA Percorsi Diagnostici Terapeutici Assistenziali sono uno strumento di gestione clinica usato per definire il migliore processo assistenziale finalizzato a rispondere a specifici bisogni di salute, sulla base di raccomandazioni riconosciute (linee guida) adattate al contesto locale. Scopo del PDTA è di favorire l'integrazione fra gli operatori, ridurre la variabilità clinica, contribuire a diffondere la medicina basata sull'evidenza, utilizzare in modo congruo le risorse e permettere di valutare le prestazioni erogate mediante indicatori. E' anche lo strumento capace di collegare il modello di rete assistenziale all'EBM Evidence Based Medicine per fasi diverse di malattia trasformando l'EBM in VBM Value Based Medicine per una medicina efficace, ma sostenibile sia economicamente, sia per valori individuali e sociali, in grado di conciliare le "linee guida" e l'EBM con gli effettivi bisogni / valori del paziente e della comunità in cui vive.

Inoltre, il Piano Nazionale della Cronicità approvato dalla Conferenza Stato-Regioni con atto n. 160/CRS del 15.09.2016, richiama nella sua struttura il PDTA quale strumento di gestione della cronicità nel rispetto delle "evidenze scientifiche, dell'appropriatezza delle prestazioni e della sua stessa condivisione". Ed è per questo che risulta fondamentale "il coinvolgimento e la responsabilizzazione di tutte le componenti, dalla persona al microsistema", quale sistema di cure centrato sulla persona.

Ecco l'importanza di comprendere e padroneggiare lo strumento "HTA Health Technology Assessment" grazie al quale si valuta anche le implicazioni cliniche, economiche, sociali, etiche e legali degli interventi, così come il ruolo importante nel determinare le decisioni sul rimborso.

Questo corso analizza e approfondisce questo particolare strumento per rendere i partecipanti in grado di padroneggiarlo e utilizzarlo al meglio.  

Puoi già da ora iscriverti ai corsi compilando la scheda che in allegato.

Commenti (0)

RSS feed Comments

Mostra/Nascondi commenti

Scrivi commento

smaller | bigger
security image
Scrivi i caratteri mostrati

busy

UNIAMO - Federazione Italiana Malattie Rare onlus

Sede legale e amministrativa
Via Nomentana, 133
00162 Roma 
Tel. e fax (+39) 06 4404773
C.F. 92067090495 P.IVA 08844231004
Orari: dal Lunedì al Venerdì: dalle ore 9.30 alle ore 18.00

Centro studi e progettualità
San Marco, 1737
30124 Venezia (VE)
Tel./Fax: (+39) 041 2410886

FacebookTwitterYoutube